Il laboratorio è rivolto a tutte le classi della scuola materna e quindi a bambini dai 3 ai 6 anni e risponde al bisogno di ogni bambino di muoversi e di sviluppare una risposta creativa alla musica, ai suoni, ai ritmi, ai silenzi, ai colori e alla poesia.

La danza creativa attinge alle risorse del processo creativo della danza e del movimento per promuovere l’integrazione psicofisica, relazionale, spirituale, il benessere e la qualità della vita. La danza libera la creatività e sviluppa il potenziale proprio di ogni individuo, facendo accrescere la fiducia in se stessi, la conoscenza del proprio corpo e la capacità di interagire con gli altri. 

La danza creativa è piacere, gioco, incontro con la parte più vitale di ognuno; racconta significati profondi, legami con il mondo emotivo e spirituale. La danza creativa è comunicazione.

Occorre creare un clima accogliente e non giudicante, costruire un luogo della danza  che possa essere quanto più possibile uguale a sé stesso nella forma, nei tempi e nella struttura degli incontri. Un luogo che contiene e che possa offrire al bambino che vi si accosti il massimo della libertà, all’interno di un intervento strutturato, con contenuti precisi. E’ necessario dare al bambino l’opportunità di avvicinarsi alla danza attraverso il gioco, con l’uso di brani musicali semplici e adatti alla loro età.

 

OBIETTIVI PRINCIPALI 

  • Facilitare il processo creativo, attraverso l’utilizzo di stimoli come: la musica, oggetti, parole madri (parole che evocano movimento), coreografie guidate, sviluppare il potenziale di ciascun bambino attraverso l’atto espressivo e creativo della danza;
  • Facilitare l’integrazione globale: vivere, attraverso la danza, l’incontro con il sé, con l’altro, con lo spazio.
  • Conoscere i prerequisiti essenziali attraverso il corpo, il movimento, la danza:
    1. schema corporeo (le parti, il tutto, il confine del mio corpo);
    2. percepire lo spazio come luogo che accoglie (affettività);
    3. dimensione spaziale (avanti-indietro, destra-sinistra, vicino-lontano, sopra-sotto, alto-medio-basso, dentro-fuori);
    4. dimensione temporale (tempo della musica lento-veloce, ritmo-melodia, tempo del ritmo);
    5. sviluppo del pensiero simbolico e immaginativo attraverso coreografie guidate.
  • Lo schema corporeo, la dimensione spaziale, temporale sono prerequisiti essenziali per potersi muovere nel mondo, relazionarsi, acquisire fiducia in sé e nelle proprie possibilità.
  • Danzare in gruppo perché il gruppo esprime la coralità di un’esperienza, perché l’altro sollecita possibilità diverse e quindi è stimolo; perché con l’altro/altri nasce un incontro.

 

DOCENTE

Simona Audisio Dato – insegnante di danza e danzaterapista

 

CALENDARIO

Da Ottobre a Giugno ogni Martedì dalle 16.15 alle 17.15

 

INIZIO ATTIVITA’

Martedì 8 OTTOBRE 2019
GRUPPO 1 h. 15,30-16,30
GRUPPO 2 h.16,30-17,30

 

LEZIONE DI PROVA 

Martedì 1 OTTOBRE 2019 

 

LUOGO

salone  della scuola

 

STRUMENTI E MATERIALI

 impianto stereo

 

MODULO ONLINE PER LA LEZIONE DI PROVA

 

pdf iconMODULO DI ISCRIZIONE ATTIVITA’ FORMATIVE A.S. 2019 – 2020  

ATTENZIONE: il modulo è unico per tutte le attività extra curricolari: va stampato, compilato, firmato e consegnato in segreteria una sola volta.